Letterature


Grandi giornalisti, scrittori, scrittrici, che dal passato ci aiutano a capire quale strada scegliere. Indicazioni e suggerimenti, che spesso declinano nel rimprovero verso chi è destinato a rivivere.
Saggi che affrontano, tra gli altri, il pensiero di Carlo Cassola, Primo Levi, Arrigo Benedetti, Guglielmo Petroni, Dacia Maraini, Fernando Pessoa, Francesca Duranti, Cesare Lombroso.
 
 

Cassola e il disarmo. la letteratura non basta
a cura di Angelo Gaccione e Federico Migliorati
Pagg. 266 - Euro 18,00

Angelo Gaccione è stato l'intellettuale più vicino a Cassola nella sua strenua e appassionata campagna pacifista.
Di sicuro è stato il solo, dopo la morte dello scrittore, a tenerne desta nei suoi scritti, l'idea del disarmo unilaterale.
A Cassola toccò la stessa sorte vissuta negli anni precedenti da Pasolini, fatta di avversione, ostilità, isolamento.
Con rare eccezioni, questo fu l'atteggiamento degli intellettuali, dai quali si aspettava un convinto appoggio al suo impegno per il disarmo.

Acquista il libro

 

Arrigo Benedetti
L'ostinazione laica nell'esperienza giornalistica
di Alberto Marchi
Pagg. 220 - Euro 15,00

L'esperienza giornalistica di Arrigo Benedetti può essere letta come una tenace, continua riaffermazione del valore della stampa: "No cari amici, i giornali non sono come le scarpe. Possono finire al macero, ma qualche cosa di loro resterà". Così ad esempio egli si rivolgeva, in un magistrale editoriale del 1950 pubblicato dall'"Europeo", ai direttori dei quotidiani italiani.

Acquista il libro

 

Primo Levi davanti all'assurdo
di Caterina Frustagli
Pagg. 164 - Euro 14,00

Perché non possiamo prescindere dalla Shoah come evento paradigmatico di sopraffazione dell'uomo sull'uomo? Adorno riteneva che non fosse più possibile scrivere poesia dopo Auschwitz, tanta era stata la violenza annichilente dell'universo concentra-zionario dei Lager. La ferocia nazi-fascista spezza le vite di milioni di deportati, ne nega l'identità, privandoli di ogni forma di diritto. Il comando tedesco distrugge i legami comunitari, sovverte le leggi della società, istituendo una macchina per l'annientamento dell'uomo. Contro l'ideologia della razza, la parola dei testimoni sopravvive e si erge a difesa.

Acquista il libro

 

La narrativa di Gugliemo Petroni
Tra realtà e memoria

di Marina Margioni
Pagg. 204 - Euro 15,00

Quella di Guglielmo Petroni è una delle più coerenti testimonianze di quel travaglio culturale e, dunque, letterario che si ebbe nel dopoguerra. L'intera sua opera trovò motivo e alimento nella memoria della sua esperienza di vita. La realtà, dall'infanzia fino alla maturità, si trasfigurò sempre nel ricordo, che divenne il punto di partenza di ogni analisi del contesto storico e scandì la sua vita, donandole valore. Chiarezza interiore, razionalità del pensare, dell'agire e dell'esprimersi: era la stessa esigenza che lo portò poi all'impegno civile e alla Resistenza.

Acquista il libro

 

Pessoa
Il sottile equilibrio tra genialità e follia

di Stefano Lattari
Pagg. 274 - Euro 16,00

Il saggio prende in esame la formazione di impronta scientifica e pseudo-scientifica di Fernando Pessoa soprattutto nell'arco di tempo tra il 1907 e il 1912, periodo in cui il poeta compone un'immensa mole di riflessioni e di osservazioni sulla follia e la natura del genio, considerate nel loro aspetto clinico, attitudinale e sociale. Queste osservazioni costituiscono il punto di partenza per la formulazione del concetto di eteronimia, la cui genesi trova le sue radici più profonde nei trattati di stampo medico circolanti negli ambienti culturali del primo novecento.

Acquista il libro

Cesare Lombroso e le razze criminali
Sulla teoria dell'inferiorità dei meridionali

di Flavio Guidi
Pagg. 296 - Euro 16,00

Dalle misurazioni del cranio alla "negritudine della Calabria".
Dall'emigrazione all'inferiorità dei meridionali. Un saggio che ricostruisce il passato e presente divario tra nord e sud. "Il comportamento melanconico del calabrese, che nel più vasto contenitore del meridionale assumerà i caratteri dell'eccitabilità dell'io, era presente già in Galanti nella tristezza dei riti funebri, come in molti viaggiatori del periodo romantico". Lombroso riprende questo antico stereotipo per rinviarlo, come dato naturale, all'inferiorità biologica delle popolazioni.

Acquista il libro

Il romanzo autobiografico
«La Bambina» di Francesca Duranti

di Anna Lisa Del Carlo
Pagg. 138 - Euro 14,00

Questo saggio mostra come sia possibile l'identificazione del romanzo autobiografico come Bene Culturale, muovendo da un'analisi che non va a discordare con il concetto di bene così come è definito dal Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio, ma che affianca ad esso un'altra considerazione, quella che estende il valore di Bene Culturale anche a quei beni che non sono giuridicamente e universalmente riconosciuti tali, che ne sono però intimamente legati e fondamentali per la loro conservazione. Alla descrizione dell'autobiografia come genere letterario prima e bene culturale dopo, segue una esemplificazione di ciò che si studia attraverso l'analisi approfondita del romanzo di Francesca Duranti, "La Bambina".

Acquista il libro

 

I volti della violenza a teatro
Dal Cinquecento a Dacia Maraini

di Francesco Sinigaglia
Pagg. 144 - Euro 14,00

Il delicato, e talvolta scomodo, tema della violenza applicato alla scena teatrale sulla base dell'immediata rappresentazione e mimesi attoriale, e più in generale sul piano della letteratura teatrale italiana e europea, ha da sempre affascinato, e spesse volte incantato, molti autori e drammaturghi nel corso della storia. Scrittori e letterati, calati nel loro preciso contesto storico, si sono dovuti confrontare con i propri obiettivi poetici e con la tradizione teatrale, sin dalla lectio di Aristotele e dal discorso di Poetica.

Acquista il libro

 

Scrittori lucchesi
Le opere letterarie di trentaquattro narratori

di Bartolomeo Di Monaco
Pagg. 332 - Euro 16,00

Un saggio che raccoglie le storie e i volti letterari di trentaquattro scrittori lucchesi. Attraverso di loro si può conoscere la nostra storia e ritrovare memorie perdute. In questo libro opere dei narratori: Romano Battaglia, Arrigo Benedetti, Alfredo Bianchi, Paolo Buchignani, Manlio Cancogni, Gino Cesaretti, Ivan Della Mea, Francesca Duranti, Umberto Fracchia, Pietro Ghilarducci, Sirio Giannini, Cosimo Giorgieri Contri, Romano Luperini, Giovanni Mariotti, Stelvio Mestrovich, Silvio Micheli, Julio Cesar Monteiro Martins, Mario Pannunzio, Vincenzo Pardini, Enrico Pea, Pia Pera, Guglielmo Petroni, Flavia Piccinni, Angelo Ponsi, Fabrizio Puccinelli, Mario Rocchi, Giuseppe Saltini, Vittorio Saltini, Remo Teglia, Dino Terra, Mario Tobino, Enrico Tomei, Marcello Venturi, Lorenzo Viani.

Acquista il libro

 

Guida alla saggezza
Atlantide dei luoghi della lucchesia

Pagg. 220 - Euro 15,00

Atlantide rappresenta il luogo ancestrale dal quale provengono tutte le leggende, le storie, le passioni, e al tempo stesso è luogo e non luogo. Da questo punto prende il primo passo il sentiero che attraversa tutta la lucchesia, dal mare alle montagne, raccogliendo le visioni di "raccontatori" che incontrano personaggi come Giacomo Puccini, Giovanni Pascoli, Ludovico Ariosto, Ilaria Del Carretto, Pietro da Talada, Mario Tobino, i pescatori liberi di Viareggio, gli assassini e i martiri di Sant'Anna di Stazzema, e li uniscono ai paesaggi e alle pietre, dove la grande storia si è fermata nell'istante dell'esplosione delle tragedie. La circolarità di Lucca non è causale e le mura, con le migliaia di mattoni che sono vero memoriale - ed ogni pezzo simbolicamente potrebbe portare inciso il nome di un cittadino che è passato su quei sentieri - circondano, abbracciano, in cerchi concentrici che giungono, poi, fino ai confini più lontani della lucchesia.

Acquista il libro

Folle solitarie
Il romanzo novecentesco in Corrado Alvaro e John Dos Passos

di Raffaella Rizzi
Pagg. 174 - Euro 14,00

Corrado Alvaro nasce nel 1895 e muore nel 1956; John Dos Passos nasce nel 1896, muore nel 1970. Attraversano la vita in un arco di tempo comune, vivono, senza saperlo, le stesse esperienze: sono completamente segnati dalle due guerre mondiali, e spesso i loro occhi nello sforzo di comprensione di scenari sconvolgenti e sconvolti puntano nella stessa direzione, benché non abbiano occasione di incrociare gli sguardi. Uno scorcio storico e culturale che attraversa le due guerre mondiali e analizza la rivalutazione del romanzo come specchio letterario dell'età moderna. Un saggio che analizza la ripresa narrativa per il genere romanzo, avvenuta a fine anni '30 e lo stato d'animo degli autori che si trovano a vivere in quegli anni.

Acquista il libro

Le tre follie di Orlando
Il Berserck, il Wild Man, il Trickster

di Giorgio Borroni
Pagg. 358 - Euro 18,00

L'essere folle, l'aver perso il senno, il comportarsi in maniera strana, fuori dell'ordinario, e soprattutto fuori dei canoni imposti dalla società e dalla religione, ha sempre destato un elevato interesse fin dal Medioevo. Il pazzo è una figura strana e scomoda allo stesso tempo ed è per tale ragione osservato così come si fa con un animale mai visto prima. Questo rientra tra le caratteristiche insite in tutte le tipologie dell'alterità, da chi è differente per razza o straniero fino a chi presenta malformazioni e menomazioni, o da chi vive ai margini della società come il mendicante, fino a chi compie azioni atroci o contro natura. Il diverso è comunque al centro dell'attenzione, ma sempre guardato da una certa distanza e molte volte "studiato" in modo distorto. Se si aggiunge anche che chi ha perso il senno può molto spesso avere connotazioni violente, ciò allarga il panorama delle possibili sfaccettature con cui una figura del genere si possa considerare. Questo saggio analizza le tre follie dell'Orlando di Ludovico Ariosto attraverso le tradizioni legate al guerriero Berserk, l'omo selvatico (il wild man) e l'ingannatore trickster.

Acquista il libro

 

Don Juan
Lord Byron contro la corrotta società inglese

di Piergiorgio Leaci
Pagg. 178 - Euro 15,00

Lord George Gordon Byron fu uno dei quei 'grandi' eroi che mise se stesso al 'servizio' degli ideali di 'uguaglianza', 'libertà', 'indipendenza'; un uomo che in una breve vita concentrò al massimo l'impegno etico, lottando contro i soprusi e la tirannia, in madrepatria, come all'estero. Byron visse nel totale rifiuto del mondo aristocratico detentore dell'autorità, sia in campo politico sia letterario, e non perse mai l'occasione di mostrare in pubblico il suo risentimento, attraverso discorsi e invettive. Ebbe in odio la classe politica Inglese che faceva un uso personale del potere e che non considerava le 'urgenti necessità' di coloro che riuscivano a malapena a sopravvivere. La forte compassione di cui era dotato, lo portò ad abbracciare con devozione, la 'causa' di coloro che erano vittime del destino, facendo della propria vita una 'missione'.

Acquista il libro

SCUOLA

Le buone pratiche del metodo Galielo
di Jacqueline Bickel e Giuseppina Grandini
Pagg. 150 - Euro 12,00

Oggi troppo spesso lasciamo che le nuove generazioni crescano "spontaneamente" convinti che sia sufficiente nutrire i corpi, controllare le malattie... certi che poi il bambino si "svilupperà" da solo. Via via leggiamo resoconti di studi che riportano risultati allarmanti di tale crescita spontanea. Il pensiero e il linguaggio per strutturarsi adeguatamente hanno invece necessità di attività mirate, ambienti giusti, interazione intelligente. Questo testo vuole essere una guida per educatori e docenti nel difficile compito di aiutare i bambini a costruire solide basi per il loro successo formativo. Si tratta di una sintesi di anni di lavoro in classe con bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni, una guida efficace (corredata da schede operative) dei percorsi sperimentati con successo su tutti gli alunni delle classi. La prima edizione di questo testo nasceva da attività didattiche realizzate in diversi Istituti Scolastici della Valle del Serchio (LU) e dava grande spazio alle schede operative ideate e sperimentate dai docenti.

Acquista il libro